Siamo la generazione che può fare qualcosa ma non lo sta facendo

http://video.gelocal.it/gelocal/cronaca/cambiamento-climatico-papa-francesco-chi-li-nega-parli-con-gli-scienziati/77587/77979

Cambiamento climatico, Papa Francesco: “Chi li nega parli con gli scienziati”

“Il cambiamento climatico si vede e gli scienziati indicano la strada da seguire. Tutti noi siamo responsabili”. Così Papa Francesco durante la conferenza stampa sul volo da Cartegena alla fine del suo viaggio in Colombia

Sappiamo che per evitare conseguenze catastrofiche dobbiamo evitare che la temperatura salga sopra i due gradi Celsius entro la fine del secolo. Per ottenere questo risultato, nel 2050, le emissioni dovrebbero essere inferori del 70%.

Allo stato attuale, la produzione agricola è programmata per raddoppiare (fino all’80%) le emissioni totali di gas serra. Il ruolo dell’agricoltura è talmente significativo che se si mantengono le cose come stanno, il “limite di sicurezza” dei due gardi Celsius, di aumento massimo della temperatura, potrebbe essere raggiunto per effetto delle sole emissioni derivanti dalla produzione agricola.

Affrontare il cambiamento climatico significa affrontare verità scomode, come il fatto che la maggior parte dei prodotti di origine animale, uova, latte, carne, generano più emissioni (per unità di proteine) rispetto a piante come cereali, ortaggi e legumi. Lo studio portato avanti da Chatam House sottolinea come sia altamente improbabile contenere l’aumento delle temperature senza diminuire il consumo di carne e latticini.

Alcuni dati: oggi sono 70 miliardi i capi allevati per essere mangiati; la somma degli allevamenti intensivi produce più CO2 dell’intero settore dei trasporti mondiali (somma di treni/aerei/auto – fonte FAO)

Mangiare meno carne e di qualità è il messaggio molto semplice.

Per carne di qualità si intende quella che proviene da animali che sono stati allevati al pascolo, ruspanti e secondo i metodi dell’allevamento biologico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *